Centro Commerciale Mirabello

NEWS

Home

Come realizzare un giardino verticale in poche semplici mosse

È un’alternativa affascinante e ti permette di valorizzare i tuoi spazi, sia interni che esterni. Una parete dello studio, un muro opaco nel patio, sul balcone o in terrazza, se sai come realizzare un giardino verticale non c’è limite alla creatività.

 

Diversi tipi di piante d’appartamento, annuali, perenni o arbusti si prestano bene a creare allestimenti verticali. Puoi persino coltivare un piccolo orto vicino alla porta che dà sul retro, dove si apre il giardino in cui passare ore di piacevole relax. Verdi o ricchi di fiori colorati, ancorati su pannelli o agganciati direttamente sui muri, puoi usare appositi vasi e fioriere o spingere oltre l’immaginazione, con oggetti di recupero che rendano unici i tuoi spazi.

Ma ci sono molte cose da considerare quando progetti un giardino verticale fai da te. Continua a leggere, perché stiamo per vedere alcuni semplici e pratici consigli per iniziare subito a creare il tuo.

#1 Vietato improvvisare

La prima cosa da fare quando decidi di realizzare un giardino verticale è individuare l’area giusta dove posizionarlo e verificare quanto spazio hai a disposizione. Controlla anche l’esposizione al sole, poiché è un aspetto che determinerà quali piante potrai scegliere. A questo punto puoi iniziare a creare il tuo progetto: foglio e matita alla mano, prendi le misure e disegna la piantina del tuo giardino verticale fai da te.

#2 Scegli le piante giuste per il tuo giardino verticale

Anche la scelta delle piante è un punto fondamentale. Vuoi delle erbe aromatiche, dei fiori, dei rampicanti o delle piantine grasse? La scelta è veramente ampia e dipende, oltre che dalla posizione del giardino verticale, anche dai tuoi gusti e dalle tue abilità di pollice verde.

Alcune piante adatte per i giardini verticali sono:

  • le felci;
  • l’edera;
  • le begonie;
  • le orchidee;
  • i pomodori;
  • i peperoncini;
  • le spezie;
  • le piante grasse.

Prediligi piante con radici corte, del resto la profondità del vaso non sarà enorme, così come i rampicanti, per il loro effetto scenico. Oppure, piante pensili o che possano vivere tranquillamente in vaso. Fai un elenco delle piante che ti piacerebbe avere e poi, quando ti recherai nel negozio di fiori o in serra ad acquistarle, chiedi consiglio al personale esperto. Vedrai che ti aiuteranno a scegliere le combinazioni migliori.

Inoltre, ricordati di non esagerare con l’acquisto di piante per il tuo giardino verticale o l’effetto finale sarà di una parete troppo piena e disordinata.

#3 Come realizzare un giardino verticale: costruisci la struttura

Ora che hai scelto le piante da inserire nel tuo giardino verticale, non ti resta che procurarti la struttura. Se il bricolage è la tua passione, troverai pane per i tuoi denti e saprai come realizzare il giardino verticale dei tuoi sogni. Puoi anche utilizzare elementi che hai in casa da tempo:

  • i pallet abbandonati in garage possono diventare la base perfetta;
  • vecchie scale di legno su cui posizionare i vasi;
  • pentole vecchie e contenitori di latta da agganciare ad assi di legno;
  • sacchetti di feltro;
  • cassette di legno della frutta;
  • barattoli di vetro della marmellata o vasi da colorare con tonalità sgargianti.

Se invece non hai tempo e non vedi l’ora di creare la tua parete vegetale, allora nei negozi specializzati puoi trovare delle strutture prefabbricate già pronte: che siano in legno o in metallo, dovrai semplicemente assicurarle al muro.

Esiste anche il giardino tascabile, una struttura fatta a tasche dove inserire le varie piantine, da attaccare alla parete o alla struttura. Insomma, come vedi, le possibilità per realizzare il giardino verticale che hai sempre desiderato, non mancano.

#4 Prenditi cura delle piante

Sei a buon punto. Sai come realizzare un giardino verticale, ma adesso arriva la parte più importante: prenderti cura delle piante che hai scelto. Potrebbe essere necessario installare un sistema di irrigazione, o di nebulizzazione, che mantenga umido il terriccio fino al basso. Ancora una volta, molto dipende dal tipo di piante e fiori che hai scelto di inserire all’interno della tua parete vegetale.

#5 Lascia libero spazio alla creatività

Puoi prendere spunto dai giardini verticali che trovi sulle riviste di design, oppure farti consigliare al meglio nella scelta delle piante e dei loro abbinamenti in qualche negozio specializzato. Ma non dimenticare di liberare la creatività.

Costruire un giardino verticale ti permetterà di dare libero sfogo alle tue abilità manuali, artistiche e, perché no, a dare nuova vita a oggetti abbandonati da anni. Inoltre, il giardinaggio fa bene, sia alla mente che al corpo, ti permette di rilassarti, favorisce l’attività fisica e la mindfulness. Un peccato rinunciarvi solo per mancanza di spazio, giusto?

Come realizzare un giardino verticale fai da te: ora non c’è scusa che tenga

Sapere come realizzare un giardino verticale è la soluzione perfetta se non vuoi rinunciare a godere del verde e della bellezza dei fiori, pur non avendo a disposizione uno spazio verde all’esterno della tua abitazione. Aggiungi colore e briosità alle pareti interne o dona un tocco di originalità ai muri esterni.

Creatività con un pizzico di manualità sono gli ingredienti per dare vita a un giardino verticale unico e originale. Se sei alla ricerca di idee per creare la tua parete vegetale fai da te ti aspettiamo al centro commerciale Mirabello: a partire dal 1° giugno troverai un meraviglioso giardino verticale allestito grazie al contributo dei bambini delle scuole primarie che hanno partecipato al progetto Mirabello Go Green con le loro talee germogliate. Ti aspettiamo.

Shopping Basket