Come scegliere lo zaino per la scuola

Come scegliere lo zaino per la scuola in 5 mosse

Come scegliere lo zaino per la scuola in 5 mosse

Per quanto lunghe e meravigliose, le vacanze estive finiscono. Tra proteste e musi lunghi, per tutti gli studenti arriva il momento di riprendere le attività scolastiche. Sapere come scegliere lo zaino per la scuola più adatto alle esigenze dei nostri figli sarà la parte più laboriosa dello shopping per il ritorno dietro ai banchi.

Insieme alla scelta degli accessori, come diari, astucci e quaderni, un nuovo zaino, pratico e alla moda, può rendere più eccitante l’inizio dell’anno scolastico. Tuttavia, dovrà essere robusto per resistere ai carichi e al trattamento quotidiano che i ragazzi gli riserveranno.

Districarti tra la moltitudine di scelte pubblicizzate in ogni dove, può distrarti dalle caratteristiche fondamentali che dovrebbe avere, come qualità, funzionalità e vestibilità. Acquistare uno zaino scuola e trovare il perfetto equilibrio, non è affatto banale. Ecco perché stiamo per scoprire come riuscirci.

Zaino giusto per la scuolaScegliere lo zaino per la scuola: le caratteristiche

Scegliere lo zaino per la scuola aiuta a cominciare l’anno scolastico con più entusiasmo, a maggior ragione se di mezzo c’è l’inizio di un nuovo ciclo. È davvero eccitante, soprattutto per i più piccoli.

Ma compiere la scelta giusta per il benessere dei propri figli, senza rimanere incastrati tra le mode del momento, può diventare una missione estenuante. Dovresti arrivare preparata all’acquisto. Ecco, le 5 caratteristiche principali da prendere in considerazione.

#1 Dimensioni dello zaino per la scuola

Per scegliere lo zaino delle dimensioni corrette devi tener conto della struttura fisica di chi lo indosserà. Un bambino in prima elementare porterà un carico diverso da uno studente di prima media, e il suo peso e altezza saranno decisamente differenti.

Lo zaino non deve scendere più in basso rispetto al punto vita del bambino, ma anzi finire circa 5 centimetri prima. Inoltre, a livello ergonomico le bretelle devono abbracciare bene le spalle.

Un buon compromesso consiste nell’acquistare il modello estensibile. Le zip permettono di aumentare lo spazio a disposizione quando serve o tornare in modalità compatta se lo zaino è vuoto.

#2 Peso dello zaino scolastico

Correlato alle misure dello zaino per la scuola è il discorso del peso. Nella scelta devi tener conto della struttura fisica e scheletrica dei tuoi figli. Secondo le indicazioni fornite dal Consiglio Superiore di Sanità, il carico dello zaino non deve superare il 10-15% del peso del bambino.

Sul peso incide anche la modalità con cui si riempie lo zaino. Ecco perché è necessario dare le indicazioni giuste, soprattutto ai più piccoli, per imparare a disporre il materiale nella maniera corretta.

#3 Struttura rinforzata

Un altro aspetto da prendere in considerazione, se vuoi scegliere lo zaino per la scuola perfetto, riguarda la struttura e i suoi elementi principali:

  • controlla sempre che il fondo sia rinforzato – evita di ritrovarlo bucato o deformato dopo un solo mese di utilizzo. Inoltre, se rinforzato e preformato, lo zainetto rimarrà stabile anche se appoggiato per terra;
  • bretelle – devono avere una larghezza almeno di 4 cm, essere imbottite e morbide, rinforzate e regolabili;
  • schienale – deve essere in tessuto traspirante, rigido ma imbottito, meglio ancora se ergonomico;
  • cuciture e i tessuti – devono essere di qualità in modo da resistere all’utilizzo quotidiano.

La struttura rinforzata di sostegno alla schiena permette una migliore distribuzione del peso: questo evita scompensi, dolori e fastidi alle spalle e alla schiena di chi indossa lo zaino.

#4 Zainetto con trolley o zaino a spalla?

Gli zainetti per la scuola dotati di trolley incorporato non sempre sono ben accetti da tutte le scuole. Ma non solo, pesano più di quelli normali proprio perché dotati della struttura con le rotelle. Ecco che nel momento in cui si ha la necessità di indossarli sulle spalle, il peso si fa sentire.

Acquistare uno zaino trolley può essere la soluzione giusta solo se si ha la certezza che ne valga davvero la pena. Ad esempio, se il tragitto verso la scuola viene fatto a piedi ed è molto lungo. La via di mezzo potrebbe essere il miglior compromesso. Il trolley staccabile permette di indossare lo zaino all’occorrenza, senza che il peso incida sulla schiena dei tuoi figli.

#5 Catarifrangenti

Lo zaino giusto per la scuola oltre a essere bello deve essere anche sicuro e permettere a chi lo indossa di essere sempre perfettamente visibile, anche con la pioggia o al buio. Ecco perché lo zaino con i catarifrangenti applicati è una sicurezza in più da non sottovalutare nella scelta dello zaino per la scuola a maggior ragione se si fanno tragitti a piedi.

Come scegliere lo zaino per la scuolaCome scegliere lo zaino per la scuola: design, qualità e comodità

È innegabile, nell’acquisto dello zaino per la scuola i genitori guardano alla qualità, mentre i figli alle mode del momento. Il compromesso? Far scegliere lo zaino ai tuoi figli proponendo i modelli che reputi più adatti: lasciare la scelta decisiva a loro è importante.

L’ideale sarebbe scegliere un design neutro, che non sembri diventare “vecchio” dopo solo un anno. Ma è importante che piaccia ai tuoi figli. I loro gusti e stile personale non devono essere messi da parte. Tuttavia, puoi orientarli verso una scelta consapevole. Essere troppo vincolati a principesse e supereroi potrebbe ben presto annoiarli.

È bene ricordare che i figli crescono e le mode passano. Per questo è fondamentale prendersi cura del loro benessere fisico anche con la scelta del modello di zaino più adatto alle loro necessità. E cosa c’è di meglio di una spensierata e splendida giornata di shopping prima del ritorno a scuola?

Vieni a trovarci insieme alla tua famiglia nel Centro Commerciale Mirabello, prenditi il tempo per acquistare il corredo scolastico ideale per i tuoi figli e regalagli un rientro a scuola memorabile.

Festa dei nonni

Festa dei nonni: 7 idee regalo per dimostrare il tuo affetto

Festa dei nonni: 7 idee regalo per dimostrare il tuo affetto

Sono quanto di più prezioso può avere una famiglia. Non lasciar passare la festa dei nonni senza celebrare le persone speciali che fanno parte della tua vita. Per molti di noi, rappresentano addirittura un legame tanto forte quanto quello che un bambino ha con mamma e papà.

C’è un motivo se i nonni sono così speciali? Ognuno custodisce la risposta dentro al proprio cuore. I nonni del resto sono sempre felici di vedere i loro nipoti, trovano il tempo per stare con loro e dicono sempre di “sì”, pur di vederli sorridere. Senza dimenticare il loro supporto amorevole che ci toglie spesso dall’imbarazzo di dover gestire i mille impegni quotidiani.

Certo, non che serva una festa per ricordarcelo, ma può essere un’occasione in più per stare insieme e vivere un momento di gioia. Dunque, perché non sorprendere i nonni con un pensiero inaspettato e dimostrargli tutto il tuo affetto?

Diamo un’occhiata insieme a questa selezione di regali per i nonni. Troverai l’ispirazione giusta per rendere unico questo giorno di festa.

Giorno della festa dei nonniIdee per la festa dei nonni

La festa dei nonni si festeggia il 2 ottobre, data scelta proprio perché è la giornata in cui la Chiesa celebra gli angeli custodi. E chi meglio di loro può essere paragonato a queste figure celestiali?

Il valore dei nonni è inestimabile. Si prendono cura dei nipoti, custodiscono la memoria della famiglia e rappresentano un legame importante per la crescita e lo sviluppo delle nuove generazioni. Non perdere l’occasione di festeggiarli. È probabile che non chiedano nulla, ma ricevere un dono li riempirà di gioia. Ecco 7 idee regalo per la festa dei nonni da cui puoi prendere spunto.

#1 Fotografia con portafoto

Il più classico dei regali per la festa dei nonni, ma di certo il più apprezzato, se consideriamo le miriadi di foto sul cellulare che si fa sempre più fatica a stampare. Scegli la foto migliore con i nonni e una cornice che ti piaccia. Oppure, se preferisci, crea un album fotografico personalizzato. I nonni apprezzeranno e la metteranno subito in bella vista, in esposizione sul mobile della sala. Ne siamo certi.

#2 Portachiavi per la festa dei nonni

I nonni non trovano mai le chiavi di casa? I portachiavi dei nonni sono tristi, anonimi e tutti uguali? Pensaci tu. Regalare un portachiavi per la festa dei nonni non è mai banale. È l’idea giusta per arricchire di emozioni gioiose un oggetto utile e di uso quotidiano. E soprattutto per avere il ricordo dei nipoti sempre a portata di mano.

#3 Coperta per il pisolino

Si sa, i nonni dopo pranzo necessitano di fare un riposino postprandiale. E allora perché non pensare a una soffice e calda coperta di pile, che li accompagni durante le dormitine pomeridiane? Li farà sentire avvolti da un confortevole calore, proprio come gli amorevoli abbracci dei loro nipoti. Considerando che la stagione fredda è in arrivo, un plaid dai colori caldi e avvolgenti può essere molto gradito.

#4 Cuscini personalizzati

Il divano e la poltrona dei nonni sono sacri e intoccabili. O meglio, lo erano fino a che non sono arrivati i nipoti e le regole sono cambiate. A loro, quasi tutto è concesso. Un cuscino personalizzato per il divano gli permetterà di avere il ricordo dei loro amati nipoti sempre in vista, anche quando non sono con loro.

#5 Un libro per la festa dei nonni

Regalare un libro per la festa dei nonni significa prendersi cura del benessere dei propri cari. La lettura, infatti, è un’attività fondamentale per prevenire la solitudine e la demenza. Puoi scegliere tra diversi generi a seconda delle preferenze dei tuoi nonni: romanzi d’amore per gli animi romantici, gialli per gli spiriti da detective. E perché no, potrebbe essere l’occasione per condividere momenti speciali di lettura ad alta voce e ritornare un po’ bambini.

#6 Utensili da cucina

La nonna è la regina dei fornelli e il nonno è il re incontrastato della griglia? I nonni ci coccolano anche con i loro manicaretti, dai pranzi succulenti a merende preparate amorevolmente con cura e passione. Per la festa dei nonni puoi attingere al mondo degli utensili da cucina. Taglieri, mestoli di legno, poggia mestoli in ceramica, ma anche grembiuli o strofinacci: un regalo per incentivare i nonni a non smettere di cucinare per te.

#7 Vaso di fiori

Se i tuoi nonni hanno il pollice verde e la passione per il giardino o per l’orto, un vaso può essere molto gradito. Prendersi cura di una pianta richiede impegno, pazienza e amore, proprio come con i nipoti. Per ringraziarli della loro devozione incondizionata puoi optare per un bel vaso in ceramica con un fiore da far crescere. Oppure, una pianta da trapiantare, che ricordi il vostro legame e come possa crescere forte e sano, ogni giorno di più.

Festa del nonnoFesta dei nonni: un pensiero per dirgli “Ti voglio bene”

Come vedi, non hai bisogno di pensare a chissà quali grandi cose. Basta un semplice regalino per la festa dei nonni e potrai farli sentire amati, apprezzati e rispettati per tutto quello che fanno. Del resto, preferiscono dare che ricevere. Ma un dono nel giorno della loro festa non farà altro che riempirli di felicità e gioia.

Cogli l’occasione per farli sentire apprezzati e amati. Meglio, dunque, non arrivare impreparati al 2 ottobre. Vieni al Centro Commerciale Mirabello e vivi un momento di shopping spensierato. Scegli un regalo speciale per la festa dei nonni, ma non dimenticarti di riempirlo d’amore e affetto.

Come fare il cambio armadio

Come fare il cambio armadio in modo pratico e veloce

Come fare il cambio armadio in modo pratico e veloce

Ogni stagione è scandita dal cambio armadio. A volte è solo un’operazione di routine, altre volte invece ti costringe a riflettere: il tuo stile è cambiato, hai un mare di vestiti e nessuno che vorresti indossare. In ogni caso, quelle che ti aspettano sono ore snervanti che eviteresti volentieri.

E se questa volta non andasse così? Se invece fosse un’ottima occasione per fare un po’ di decluttering e rimettere in forma il tuo guardaroba? Potresti anche divertirti, perché no?

Abbiamo selezionato alcuni consigli collaudati per fare il cambio armadio in modo pratico e veloce. Potrebbe essere una buona occasione per ottimizzare gli acquisti futuri e ripensare al tuo look. Vogliamo provarci?

Come fare il cambio armadio stagionaleCambio armadio senza stress: come fare

Solo al pensiero inizia a salirti l’ansia. Il tanto temuto cambio armadio è alle porte, inutile procrastinare, non ti porterebbe a nulla di buono. La parola d’ordine è organizzazione. Segnati in agenda il giorno da dedicare al cambio armadio, armati di pazienza e affrontalo al meglio. Prima lo fai e meglio sarà.

Vediamo insieme i trucchi per un cambio armadio all’insegna del relax e perché no, anche del divertimento.

#1 Pianifica: scegli il giorno giusto

Vietato farsi cogliere all’improvviso dall’ispirazione. Mettere a soqquadro tutti gli armadi in un giorno qualunque potrebbe rivelarsi un’impresa difficile da concludere. Potresti ritrovarti con la cena da preparare, il piccolo da andare a recuperare e la spesa da fare, sarebbe un incubo. Ci vuole calma e la certezza di avere tutto il tempo di cui hai bisogno.

Scegli il giorno giusto ed evita i sovraccarichi di impegni, per non ritrovarti a contrastare lo stress. Fare il cambio armadio è un gesto di cura nei tuoi confronti, non sottovalutarne la portata benefica.

#2 Organizza gli spazi

Prima di iniziare, procurati tutto il necessario per poi mettere via gli abiti sia della stagione passata che quelli da eliminare. Non solo, controlla gli appendiabiti: butta quelli rotti e assicurati di averne di varie tipologie, per pantaloni, gonne e camicie. Lo stesso vale per gli accessori: meglio avere a disposizione dei contenitori che ti permettano di organizzare al meglio cinture, borse, sciarpe e foulard.

#3 Svuota l’armadio

Devi fare il cambio armadio? E allora fallo bene. Svuota tutto lo svuotabile: cassetti, armadi, mensole e ripiani. Dividi i vari indumenti e accessori. A questo punto procedi con una prima selezione che ti permette di fare un sano e utile decluttering, liberandoti del superfluo.

Come procedere? Rispondendo per ciascun capo a queste tre domande:

  • Quest’anno l’ho indossato?
  • Mi sento a mio agio quando lo indosso?
  • Posso abbinarlo con almeno altri due capi?

Se le risposte sono negative, allora scartalo senza indugi. Fare decluttering ti permette di creare nuovo spazio e aprirti a nuove possibilità, anche nel tuo stile.

#4 Chiedi aiuto

Fare il cambio armadio in compagnia ha un vantaggio: hai a disposizione il parere di una seconda persona, il suo giudizio implacabile su cosa tenere e cosa no. Puoi trascorrere un pomeriggio all’insegna delle chiacchiere e delle risate senza perdere di vista l’obiettivo principale: un cambio armadio perfetto ed efficiente.

#5 Salva i capi del cuore

Un discorso a parte ce l’hanno i cosiddetti capi del cuore. Si tratta di indumenti o accessori che hanno un valore personale simbolico profondo. La salopette dell’università, la felpa che ti aveva regalato il tuo ragazzo, la maglietta del tuo primo concerto: faresti troppa fatica a separartene.

E allora che fare? Recupera una scatola solo per loro. Ma attenzione meglio mettere delle regole: puoi salvare solo due o tre capi del cuore.

#6 Crea il tuo nuovo armadio

È arrivato il momento di riempire gli spazi con gli abiti selezionati. Un armadio pulito e in ordine rispecchia il tuo stato d’animo e favorisce la concentrazione quotidiana. Aprire un armadio disordinato non fa altro che accrescere la confusione interiore: tienine conto nella tua gestione giornaliera.

Prendi come esempio gli showroom di moda, dove ogni indumento è ben ripiegato, i colori sono accostati e le lunghezze in ordine. Prenderti cura dei tuoi spazi equivale ad avere cura della tua persona.

come fare il cambio stagioneLibera spazio, elimina il superfluo: il cambio armadio perfetto

Non è necessario chiamarsi Marie Kondo e aver scritto un libro sul potere del riordino. Al tuo prossimo cambio armadio metti in pratica i nostri consigli: noterai le differenze e assaporerai gli effetti di un armadio in ordine fin da subito.

Eliminare il superfluo può essere più difficile del previsto, soprattutto se fai fatica a separarti anche da quel paio di jeans che ti stavano così bene quando avevi vent’anni. Ecco, liberarti da questi indumenti ti permette di fare spazio e rimettere in circolo energia positiva per nuove possibilità.

Al Centro Commerciale Mirabello trovi i negozi di abbigliamento dei migliori brand per uno shopping consapevole: crea il tuo nuovo stile e trova gli accessori che ti mancano. Nel tuo armadio, ora c’è posto per tutto ciò che vuoi essere.

Zuppe detox

5 zuppe detox perfette per una dieta equilibrata

5 zuppe detox perfette per una dieta equilibrata

Stai cercando di perdere peso e disintossicare l’organismo? Le zuppe detox sono il rimedio perfetto. Deliziose e salutari, ti aiutano a purificare il corpo e a sentirti meglio. Le dovresti provare.

Le occasioni per mangiare cibi elaborati, dolci e carboidrati saturi sono davvero tante. Resistere è difficile. Eppure, quando esageri con alcuni cibi ti senti appesantita, gonfia e stanca. Persino le tue capacità di concentrazione si affievoliscono. Hai presente quando ti senti spenta e apatica? Ecco, anche gli alimenti che mangi influiscono, non è solo il frutto di una vita complicata e stressante.

Certo, non vogliamo dirti che devi rinunciare ai dolci o al tuo piatto preferito, ma dovresti prenderti cura del tuo organismo con alimenti che ne riequilibrino le funzionalità. Insieme all’esercizio fisico, prendi la sana abitudine di integrare la tua dieta con delle gustose e sostanziose zuppe detox. Eccone alcune tra cui puoi scegliere la tua preferita e tornare a sentirti piena di energia.

zuppe-detox-per-dimagrireZuppe detox in estate: si può fare

Se pensi che la zuppa sia prerogativa delle stagioni fredde, ti sbagli. Le zuppe detox estive sono perfette per i tuoi pasti. Vitamine, fibre, minerali e antiossidanti rendono la zuppa il piatto salutare per eccellenza. Oltre a tenere idratato il corpo nelle calde e torride giornate estive, aiutano a controllare l’appetito.

Non è necessario gustarsele bollenti. Anche fredde o tiepide vanno bene, dipende dalle tue preferenze. Inoltre, sono molto versatili: le puoi usare come aperitivi, antipasti o piatti completi, in abbinamento a cereali o legumi. A te la scelta.

Ogni verdura ha proprietà e caratteristiche differenti, unica regola: seguire la stagionalità e farsi guidare dalla voglia di sperimentare. Puoi assaporarle senza aggiunte. Basta solo un filo di olio extravergine di oliva e qualche crostino per creare un po’ di contrasto tra la cremosità della zuppa e la croccantezza del pane. Abbiamo già l’acquolina in bocca. Scopriamo insieme alcune zuppe e vellutate detox, tutte da gustare.

#1 Il gazpacho

La zuppa fredda per antonomasia? Il Gazpacho. La zuppa spagnola più famosa, a base di pomodori e ricca di licopene, aiuta a proteggerti dal sole e favorisce l’abbronzatura.

Sono 5 gli ingredienti nella versione ufficiale:

  • pomodori;
  • cetrioli;
  • peperoni;
  • cipolle;
  • aglio.

Un mix di sali minerali, vitamine e antiossidanti che contribuiscono a diminuire la stanchezza, eliminare le tossine, combattere le rughe e l’ipertensione. Aperitivo, antipasto o pasto principale: le proprietà dissetanti e sazianti del Gazpacho non cambiano mai.

#2 Zuppa detox di carote e zenzero

Le carote in estate non possono mancare. Questa zuppa è perfetta per chi ama l’abbronzatura, ma non solo. Le carote hanno molte proprietà benefiche:

  • diuretiche;
  • depurative;
  • antiossidanti;
  • abbassano il livello di colesterolo LDL nel sangue.

Ricordati di aggiungere le spezie, che le donano un tocco particolare e arricchiscono la tua zuppa detox di proprietà curative: un pizzico di zenzero, che migliora la circolazione sanguigna e riduce la pressione arteriosa e un tocco di curcuma, per stimolare il metabolismo e bruciare i grassi.

#3 Zuppa di barbabietola

Il gusto è importante, ma anche l’occhio vuole la sua parte. La zuppa fredda di barbabietola incarna entrambe le necessità. È un piacere da guardare, senza tralasciare le papille gustative. Bella e buona da mangiare.

Spesso bistrattata, in realtà, la barbabietola è ricca di acqua e povera di calorie. Tra i suoi numerosi benefici depurativi, favorisce la diuresi e aiuta a eliminare le tossine.

Pensi che le zuppe detox siano tristi? Non questa. Con il viola brillante della barbabietola, e il suo gusto avvolgente, questa zuppa è perfetta per gustare un pasto sano con il sorriso.

#4 Zuppa di asparagi, spinaci e quinoa

Tra le zuppe detox è quella perfetta per disintossicare il fegato dalle tossine in eccesso. Infatti, gli spinaci, con il loro contenuto di magnesio, clorofilla, acido folico, fibre e vitamina C, hanno importanti proprietà depurative e disintossicanti.

Invece, gli asparagi hanno proprietà diuretiche che aiutano a eliminare le tossine, smaltire i liquidi in eccesso e contrastare la cellulite. Non solo, aiutano anche a sgonfiare l’addome e, grazie alle fibre, aiutano il transito intestinale. A questo aggiungiamo la quinoa, priva di glutine e con un indice glicemico basso. Non ci sono dubbi, questa è la zuppa perfetta per chi vuole dimagrire.

#5 Zuppe detox di miso e tofu

Depurativa, nutriente ed energizzante, la zuppa di miso è un piatto tipico della cucina orientale, soprattutto giapponese. È composta da brodo, tofu, alghe Wakame e miso, un ingrediente ottenuto dalla fermentazione della soia.

Il miso è ricco di proteine, enzimi, vitamine e lattobacilli che aiutano a ristabilire l’equilibrio della flora batterica intestinale. Ma non solo, rinforza le difese immunitarie e ha proprietà disintossicanti. Una volta provata la zuppa di miso, non potrai più farne a meno.

Zuppe e vellutate detoxZuppe detox: anche d’estate ti aiutano a sentirti in forma

Prova queste zuppe detox e crea il tuo menù estivo. Può essere che tu voglia perdere peso, oppure desideri semplicemente sentirti al meglio delle tue possibilità. Non importa cosa ti spinge, prenditi cura del tuo organismo con un approccio alimentare sano e purificante.

Dunque, se già oggi vuoi prendere in mano una ciotola della tua gustosa zuppa e mangiare più sano, ti aspettiamo al Centro Commerciale Mirabello. Nei nostri negozi puoi trovare gli ingredienti di prima qualità per prepararla e scegliere tra i migliori prodotti per la salute e la bellezza. Sosteniamo il tuo benessere. Vieni a scoprire le offerte e goditi un’esperienza di shopping senza compromessi.

Libri da leggere in autunno

5 libri da leggere in autunno che sapranno conquistarti

5 libri da leggere in autunno che sapranno conquistarti

Quali storie ti accompagneranno fino alla fine dell’anno? I libri da leggere in autunno hanno un fascino particolare. Certo, leggere un libro sulla spiaggia, oppure goderti qualche capitolo mentre te ne stai in tranquillità sulla panchina nel parco, all’ombra di un albero, è magnifico. Ma è l’autunno la stagione migliore per leggere.

Puoi rannicchiarti nel tuo plaid sul divano, sorseggiare una bevanda calda e perderti tra le pagine di un nuovo libro. Se non sai ancora quale acquistare e sei alla ricerca di qualcosa che sappia sorprenderti, ti consigliamo 5 libri che potrai divorare dalla prima all’ultima pagina.

Mettiamoci comodi e assaporiamo insieme storie ed emozioni che ci accompagneranno quest’autunno.

Libri classici da leggereLibri meravigliosi da leggere assolutamente

Ti è mai successo di iniziare a leggere un libro e fin dalle prime pagine capire che non è adatto a te? Di solito, ci sono due opzioni: chiudere il libro e cercarne un altro senza sensi di colpa, oppure continuare imperterriti fino alla fine. In entrambi i casi è sempre qualcosa di spiacevole.

Per non incorrere nel dilemma del lettore e affrontare al meglio il periodo invernale, ecco una selezione di meravigliosi libri da leggere in autunno.

#1 Finché il caffè è caldo di Toshikazu Kawaguchi

Se potessi cambiare il passato semplicemente bevendo una tazza di caffè fumante, cosa faresti? È quello che succede in questa caffetteria speciale in Giappone.

La leggenda dice che bevendo il caffè sia possibile rivivere un momento della propria vita in cui hai fatto una scelta sbagliata, o pronunciato una parola che era meglio non dire. Oppure, ritornare indietro, prima di perdere una persona cara. Cosa accadrà ai coraggiosi che decideranno di sorseggiare il loro caffè?

Da leggere rigorosamente con la tua tazza preferita di caffè, o tisana, a fianco.

#2 Figlia della cenere di Ilaria Tuti

Tra i libri da leggere in autunno non può mancare un thriller che ci tenga inchiodati fino all’ultima pagina. Dunque, ecco che Ilaria Tuti ci conduce in una nuova indagine del commissario Teresa Battaglia.

Dopo Fiori sopra l’inverno e Ninfa dormiente questa è l’indagine più pericolosa, che segna la fine di un’epoca. Anche perché, in questo caso, la protagonista dovrà indagare sul suo passato. Riuscirà a portare a termine l’incarico?

#3 La vita inizia quando trovi il libro giusto di Ali Berg e Michelle Kalu

Arriva l’autunno e ti trinceri in casa a leggere pile di libri? Se appartieni alla tipologia di lettori seriali entrerai subito in empatia con la protagonista di questo romanzo. Frankie è un’accanita lettrice che cerca le risposte alle domande della sua vita nelle pagine dei grandi classici. Ma ha un piano: conoscere persone attraverso messaggi scritti sui libri, che abbandona di proposito sulla metro.

Troverà l’amore? E sarà un amore perfetto proprio come quello che legge tra le pagine dei suoi libri? Orizzonti inaspettati si apriranno per Frankie. Questo, è il libro giusto per chi crede che leggere possa cambiare la propria vita.

#4 Le Regole della Casa del Sidro di John Irving

Se sei alla ricerca di un libro in cui l’autunno faccia da sfondo alle vicende del protagonista questo classico fa per te. Racconta la storia di un ragazzo orfano, che decide di lavorare in una fattoria dove si produce sidro, anziché diventare medico come vorrebbe il padre adottivo. Ben presto però si renderà conto di non conoscere nulla del mondo e dovrà affrontare dolori e difficoltà per capire le regole della vita.

#5 Dentro Soffia il Vento di Francesca Diotallevi

Tra i libri da leggere in autunno non possono mancare quelli dedicati ai poteri soprannaturali: streghe dei boschi, magie e pozioni riscaldano l’atmosfera. Dentro Soffia il Vento è un piacevole mix: tra storie di stregoneria, romanzo di formazione e romanzo storico, ma senza esagerare.

Ambientato in Val d’Aosta durante la Grande Guerra, la protagonista è una ragazza dai capelli rossi che viene additata come strega. Un amore spezzato, speranze infrante e risvolti inaspettati. La magia c’è, ma sarà vera o semplicemente d’amore?

Libri da leggere in autunnoLibri da leggere in autunno, che passione

Quando si saluta l’estate una nuova energia ci pervade. Settembre è un nuovo inizio e con il suo clima mite, le temperature che si abbassano piacevolmente e il foliage che inizia a fare la sua comparsa non c’è nulla di meglio che scovare il libro perfetto da divorare. Una pagina dopo l’altra.

Ma trovare un libro così coinvolgente da farti dimenticare il mondo fuori non è sempre scontato. Ci sono testi meravigliosi in circolazione, ma molto dipende dai tuoi gusti e preferenze. Qui trovi 5 consigli per le tue letture autunnali che oltre a spaziare tra i generi ti permettono di entrare e immergerti a pieno nel clima autunnale.

È arrivato il momento di salutare l’estate e accogliere l’autunno senza farsi sorprendere. Alla libreria Giunti al Punto, nel centro commerciale Mirabello, puoi perderti tra gli scaffali e trovare il libro giusto per affrontare i pomeriggi autunnali all’insegna dell’ozio letterario.

Gioielli estivi

Gioielli estivi: crea un look unico con questi preziosi bijoux

Cosa mangiare per dormire bene: 5 consigli per sentirti in forma

La bella stagione è arrivata, i colori degli abiti diventano più sgargianti, gli orli si accorciano e hai la possibilità di sperimentare di più. Non solo per ciò che riguarda il guardaroba, ma anche gli accessori. I gioielli estivi sono gli assoluti protagonisti, e le passerelle degli scorsi mesi hanno fornito molti spunti utili per la moda estate.

Quando parliamo di look, non possiamo limitarci ad abiti, scarpe e borse. Nell’ottica di un outfit solare e brioso, adatto ad affrontare l’arrivo della bella stagione, anche il reparto bijoux vuole la sua parte di attenzione. Abbinati ai vestiti, collane, bracciali e anelli valorizzano anche i look più semplici per far emergere i tratti della tua personalità. Baciano la pelle e accendono la sinuosità delle tue forme.

Preparati, perché la parola d’ordine è osare. Non solo nelle dimensioni, ma anche nei colori e nei materiali. Dopo un anno di lockdown, è più che lecita la voglia di uscire e farsi notare. Ispirati dalle novità che abbiamo visto alle sfilate, ecco qualche suggerimento sui gioielli estivi che possono rendere unico il tuo look.

Look con gioielli estiviGioielli e bijoux per l’estate: quelli che non possono mancare nel tuo portagioie

Ricorderai senz’altro la famosa citazione di Marilyn Monroe: “Diamonds are a girl’s bestfriend”. Ovvero, “i diamanti sono i migliori amici di una ragazza”. Aveva ragione, non c’è dubbio. Ma se non puoi permetterti qualcosa di così prezioso, poco importa. Basterà selezionare i giusti gioielli estivi per sentirti comunque come una diva.

Orecchini, bracciali e collane possono fare davvero la differenza. A maggior ragione con la bella stagione, quando il guardaroba si anima di colori e puoi azzardare un po’ di più anche con gli accessori. La moda ha le sue tendenze e siamo pronti a darti gli spunti giusti per lo shopping dei tuoi prossimi bijoux estivi.

#1 Il ritorno delle perle

Quello che caratterizza i trend dei gioielli estivi di quest’anno è, senza dubbio, un salto nostalgico nel passato. E chi pensava che il filo di perle dovesse essere relegato al portagioie di mamma e nonna, dovrà ricredersi.

È già da qualche tempo che l’eterno fascino delle perle è tornato ad ammaliare donne di ogni età. Perfette per dare un tocco vintage al tuo look, ma non solo. Scegli bijoux che mischiano sfere di forme e dimensioni diverse, creando dei veri e propri capolavori da indossare. Non passerai inosservata.

#2 Orecchini XXL

L’obiettivo è stupire. Lascia nel cassetto i tuoi orecchini a lobo e opta per i maxi-pendenti. Ispirati agli anni ’80, ecco il ritorno degli orecchini lunghi (soprattutto se abbelliti con pietre e cristalli) e di quelli a cerchio. Ovviamente, più grandi sono, meglio è.

Largo spazio anche alle forme e alle tinte, date dalle gemme colorate che potrai abbinare in base al tuo outfit. E visto che siamo in estate, se deciderai di fare uno chignon o un look raccolto, gli orecchini XXL diventeranno i veri protagonisti e accenderanno l’attenzione sul tuo splendido viso.

#3 Le catene: gioielli estivi contemporanei

Se vuoi dare una nota di stile contemporaneo al tuo look, scegli le catene. Le prime avvisaglie di questa tendenza sono emerse lo scorso anno. Oggi, sono una vera e propria moda.

Le collane diventano chunky e sono spesso estremamente lunghe. Mentre i bracciali a catena incontrano strass con charm creativi. Il file rouge che unisce questa tendenza sono le maglie molto larghe delle catene, per dare un tocco trendy anche agli outfit più sportivi.

#4 Gioielli estivi colorati

Quando eri bambina avrai sicuramente avuto uno di quei braccialetti con le perline tutte colorate, o un anello con le resine dalle tinte vivaci, perfetti da sfoggiare in spiaggia. La moda dei gioielli estivi vuole un ritorno di entrambi per trasmettere una nota di ironia e spensieratezza.

Osa con le silhouette più bombate e i colori neon, che puoi abbinare non solo al tuo look ma anche alla manicure. Sono accessori perfetti per far risaltare l’abbronzatura. Se invece di resine e perline di plastica vuoi qualcosa di più elegante, scegli bracciali o anelli con smalti colorati o pietre.

#5 Le cavigliere

Non è estate senza le cavigliere. In questo caso la scelta è davvero vastissima. Puoi personalizzarla a seconda del tuo stile e dell’occasione. Sono perfette le cavigliere colorate o in caucciù e multifilo, per il giorno e le ore spensierate in spiaggia. Ma alla sera, vira su una cavigliera in argento, semplice o con ciondoli. Un tocco davvero raffinato.

E se vuoi unire il massimo delle tendenze, allora scegli la cavigliera a catena. Non può assolutamente mancare tra i tuoi gioielli estivi, se vuoi farti notare.

Gioielli e bijoux estiviGioielli estivi: perfetti per ogni look e adatti ad ogni stile

Come si è capito dalle tendenze di quest’anno, complice forse il periodo di chiusure, tra i bijoux c’è un misto di nostalgia e leggerezza, date dai ritorni al passato e dai colori accesi. Tra questi gioielli estivi potrai scegliere i tuoi preferiti, adattandoli al tuo stile e gusti: da quelli estrosi e vivaci fino ai classici.

I monili giusti sono davvero in grado di dare una svolta a ogni outfit. Ecco perché non dovrebbero mai mancare nel tuo portagioie. Se sei indecisa, non ti preoccupare. Trovi un’ampia scelta di gioielli estivi, e tutti i consigli di cui hai bisogno, nei nostri negozi Stroili Oro e Kaidor Gioiellerie all’interno del Centro Commerciale Mirabello di Cantù. Vieni a trovarci per scoprire quali sono quelli più adatti a te, comunica la tua personalità e rendi unico lo stile che ti contraddistingue.

Cosa mangiare per dormire bene

Cosa mangiare per dormire bene e sentirti in forma

Cosa mangiare per dormire bene: 5 consigli per sentirti in forma

Il riposo è fondamentale per la tua salute. Con 7 o 8 ore di sonno puoi ricaricare le batterie e affrontare un’intera giornata. Tuttavia, potresti avere difficoltà ad addormentarti. Oppure, ritrovarti con gli occhi spalancati più di una volta per notte. A influire sulla qualità del sonno potrebbero essere gli stessi cibi che adori. Dunque, cosa mangiare per dormire bene e assicurarti l’energia per affrontare le tue giornate?

La dieta è importante, ma spesso sottovalutata in relazione alla qualità del tuo riposo. Alzi la mano chi non ha mai passato una notte insonne, o molto tormentata, dopo un’abbuffata a cena? Per eliminare questi problemi, il primo passo è fare molta attenzione alle tue abitudini alimentari.

In particolare, a cena scegli cibi che favoriscano la digestione e aiutino il sonno. Ma non solo, considera anche le modalità con cui li cucini. Ecco alcuni preziosi e pratici consigli per capire cosa mangiare per dormire bene.

Cosa mangiare a cena per dormire bene5 consigli su cosa mangiare per dormire bene

Hai mai sentito parlare di igiene del sonno? È quell’insieme di comportamenti fisiologici che favoriscono un buon riposo notturno. Sembra agevolino il ciclo circadiano, ovvero i periodi biologici di sonno e veglia nell’arco delle 24 ore. Ci sono vari fattori che possono alterare questi ritmi e provocare insonnia. Ad esempio:

  • forte stress;
  • lavori su turni;
  • malesseri fisici;
  • alimentazione.

Dunque, oltre a lavorare su una quotidianità meno stressante, aspetto che spesso sfugge alla tua volontà, anche il cibo che mangi influisce sulla qualità del sonno. Vediamo come intervenire per costruire una dieta migliore e tornare a dormire come un bambino.

#1 Scegli gli alimenti giusti

Alcuni alimenti contengono sostanze, o ne stimolano la produzione nell’organismo, che possono influire in modo positivo sul tuo corpo, se assunti nelle ore precedenti al riposo. Ecco quali sono:

  • cibi che stimolano la produzione di melatonina – è il cosiddetto ormone del sonno, poiché aiuta a regolare il ritmo circadiano. Infatti, è una sostanza che facilita il rilassamento delle funzioni vitali andando a riequilibrare le attività notturne e diurne. La melatonina si trova in alimenti di origine vegetale come avena, mandorle, cacao, mais, mele, arance, ananas, pomodori e ravanelli;
  • alimenti ricchi di triptofano – è un aminoacido essenziale per la sintesi della serotonina, conosciuta come l’ormone della felicità, che ha effetti anche su senso di sazietà e qualità del sonno. La frutta secca come noci pecan, nocciole, arachidi, pistacchi, pinoli e mandorle sono quelli con i livelli più alti di triptofano;
  • cibi con magnesio – il magnesio è un minerale necessario affinché il sistema nervoso funzioni correttamente. Lo trovi nella frutta secca, nei cereali integrali e in tutte le verdure a foglia verde;
  • cibi con vitamina B – anche le vitamine del gruppo B agiscono sul sistema nervoso. Come il magnesio, favoriscono il rilassamento del corpo. Quindi, scegli uova, pesce, piselli, latte e formaggi.

#2 Acqua, acqua e ancora acqua

L’acqua è vita non solo per il Pianeta, ma anche per il corpo umano, dove è presente in percentuali che variano dal 60% al 70%. L’idratazione influisce sulle attività psicofisiche. Infatti, se non bevi abbastanza acqua puoi sentire spossatezza, crampi, mal di testa, malessere, irritabilità e diminuzione del livello di attenzione.

A maggior ragione di notte, poiché passi molte ore senza bere, sarebbe meglio optare per una cena a base di alimenti ricchi di acqua. Tra quelli che ne contengono di più troviamo frutta e verdura, in particolare cetrioli, lattuga, zucca, cocomero, fragole e melone.

#3 Cosa non mangiare per dormire bene

Orai sai cosa mangiare per dormire bene, ma quali cibi dovresti ignorare per evitare che i tuoi sforzi vadano perduti? Gli alimenti a cui dire no sono:

  • insaccati – dal salame alla mortadella, adorabili e gustosi, ma lasciali per il pranzo. Sono impegnativi da digerire e corri il rischio di ritrovarteli sotto forma di insonnia notturna;
  • dolci – torte, pasticcini, gelati e tutto ciò che è ricco di zucchero. Come per gli insaccati, questo tipo di alimenti richiede lunghi tempi di digestione;
  • bevande con sostanze eccitanti – caffè, tè e persino il cioccolato, contengono sostanze stimolanti, che rendono difficile addormentarti.

#4 Prediligi le cotture semplici

Anche il modo con cui cucini i cibi va a incidere sulle capacità digestive del tuo organismo. Prediligi le cotture semplici come:

  • al vapore;
  • al cartoccio;
  • alla piastra.

Da evitare, di conseguenza, tutti gli altri metodi che risulterebbero più pesanti, come il fritto e intingoli particolarmente complessi o troppo speziati.

#5 La cena dovrebbe essere il pasto più leggero

Questo quinto punto è un po’ l’effetto dei 4 precedenti: la cena deve essere il pasto più leggero di tutta la giornata. Più sarà semplice e maggiore sarà la capacità del tuo stomaco di digerirla, garantendoti un sonno tranquillo e continuo.

Lascia a colazione e a pranzo la maggior quota calorica dei cibi che mangi. Ma senza mai esagerare. Al limite, se ti viene fame durante il giorno, puoi sempre fare dei piccoli spuntini.

Mangiare e dormire beneCosa mangiare per dormire bene: migliora la qualità del sonno

Ora sai cosa mangiare per dormire bene e goderti un sonno sereno. Crea abitudini alimentari più consone al tuo corpo. Opta per cerali, frutta e verdure e prepara pasti con cotture semplici, ne trarrai subito i benefici. Prendi questi consigli e falli tuoi.

A volte, bastano un po’ di consapevolezza e sane abitudini per dire addio alle notti insonne. Per la scelta di alimenti sani e biologici, puoi fare affidamento sul nostro grande supermercato IperCoop, all’interno del Centro Commerciale Mirabello a Cantù. Metti in tavola prodotti freschi e di qualità. Goditi il gusto dei cibi buoni e preparati a passare notti serene.

Quale crema solare scegliere

Quale crema solare scegliere per un’estate serena

Come fare il cambio armadio in modo pratico e veloce

Con l’abbondanza di alternative sugli scaffali dei negozi, sapere quale crema solare scegliere diventa un’impresa. Non è solo una questione di elevati valori di protezione, ti serve anche una crema formulata senza allergeni e con ingredienti che rispettino la pelle.

Riparati dai dannosi raggi UV del sole e goditi un’estate senza pensieri. Ecco i migliori consigli per trovare la giusta crema solare e soddisfare le tue necessità.

Crema solare quale scegliereQuale crema solare scegliere in base al fattore di protezione

Le creme solari ti proteggono e contrastano gli effetti nocivi dei raggi UVA e UVB. Quindi, scegliere la protezione adatta alla tua pelle è un gesto di cura e attenzione per il tuo benessere.

Un’esposizione eccessiva al sole può infatti innescare il prematuro invecchiamento della pelle fino a indurre danni al DNA. Oltre, naturalmente, a provocare dolorose scottature, che possono mettere a repentaglio la serenità della tua vacanza.

#1 SPF: trova il tuo fattore di protezione

Il fattore di protezione solare SPF indica la capacità del prodotto di schermare i raggi del sole. I valori partono da un indice 6 fino a 50+. Per una protezione efficace, la tua crema solare dovrebbe garantirti un indice compreso tra 30 e 50+.

La scelta del fattore di protezione solare deve considerare le caratteristiche della tua pelle, ovvero devi conoscerne il fototipo. Esiste una classificazione che ne comprende 6 tipologie:

  • pelle molto chiara, capelli rossi o biondi e soggetta a lentiggini (Fototipo 1);
  • carnagione chiara e capelli castano o biondi (Fototipo 2);
  • pelle sensibile e capelli biondo scuro (Fototipo 3);
  • pelle moderatamente sensibile, occhi scuri, capelli castani (Fototipo 4);
  • carnagione olivastra, occhi neri, capelli scuri, (Fototipo 5);
  • pelle scura e capelli scurissimi (Fototipo 6).

Hai individuato il tuo fototipo? Ricorda, ciascun componente della tua famiglia avrà il suo, di conseguenza ciascuno necessiterà della propria crema solare.

#2 Raggi UVA e UVB e infrarossi

Individuato il fattore di protezione adatto al tuo fototipo, devi prestare attenzione a un’altra caratteristica che trovi indicata sulla confezione della crema solare. Si tratta dell’efficacia contro i raggi UVB, UVA e infrarossi.

I raggi UVB agiscono in superficie e, oltre a essere i principali responsabili dell’abbronzatura, causano anche eritemi, scottature e colpi di sole. Invece, i raggi UVA penetrano più a fondo nell’epidermide, alterando le fibre elastiche e di collagene. A loro si deve il foto-invecchiamento cutaneo.

Infine, i raggi infrarossi IR penetrano anch’essi in profondità nella pelle, accelerano l’invecchiamento cutaneo e la produzione di radicali liberi. Hai presente la sensazione di calore che percepisci quando prendi il sole? Sono i raggi infrarossi a provocarla. È a causa loro che si verificano stati di disidratazione e colpi di sole.

Quindi, quando sei indecisa su quale crema solare scegliere, ricorda che è fondamentale acquistarne una che racchiuda filtri UVB, UVA e IR. Sei sicura che ti protegge e contrasta questi tre fattori di rischio per la tua pelle.

Consigli per abbronzarsi senza rischi

Ora sai quale crema solare scegliere in base alle caratteristiche della tua pelle. Ma non basta. Ecco alcune indicazioni semplici e veloci da tenere a mente, per un’abbronzatura da invidia, che duri a lungo e soprattutto senza rischi:

  • spalma la crema solare almeno 20 minuti prima dell’esposizione al sole e ripeti l’operazione ogni due ore;
  • anche se la crema è water resistant, dopo aver fatto il bagno, il fattore di protezione tende comunque a ridursi. Quindi, rimettila;
  • usa la crema solare anche in caso di tempo nuvoloso ed evita l’esposizione al sole nelle ore più calde. I raggi UVA trapassano le nuvole, dunque non lasciarti ingannare;
  • anche se rimani sotto l’ombrellone, spalma la crema La sabbia riflette fino all’80% dei raggi UV intensificandone l’esposizione;
  • naso, orecchie, piedi, retro delle ginocchia, sono zone molto sensibili, non dimenticarti di proteggerle con la crema solare.

Indossare qualsiasi crema solare è meglio di niente, ma se non sai quale scegliere in base alle necessità della tua pelle, rischi di non proteggerla con efficacia.

Protezione solare quale scegliereQuale crema solare scegliere: chiedi un consiglio e abbronzati in sicurezza

I danni da una mancata protezione possono essere veramente molto gravi. Scottature, eritemi, macchie cutanee, rughe e, nei casi peggiori, tumori della pelle e melanomi. Non vale la pena rischiare. Anzi, applicare la giusta crema solare deve diventare un’abitudine quotidiana ed entrare a far parte della tua routine vacanziera.

Ora sai quali fattori considerare e puoi fare una scelta consapevole. Non prendere alla leggera l’azione dannosa dei raggi UVA e UVB. Proteggiti e prenditi cura di te. Se hai ancora dei dubbi e preferisci chiedere un consiglio a personale esperto, ti aspettiamo nel nostro negozio Bionatur Benessere, presso il Centro Commerciale Mirabello.

Vieni a trovarci, puoi vivere un’esperienza d’acquisto unica in un ambiente accogliente in cui fare shopping nei negozi delle migliori marche, divertirti e chiedere le informazioni che desideri.

Profumo per capelli

Profumo per capelli: cos’è e perché dovresti usarlo

Profumo per capelli: cos'è e perché dovresti usarlo

Profumo per capelliSmog e inquinamento, così come la sudorazione, l’eccesso di sebo o gli effluvi dei cibi dopo una sera al ristorante possono lasciare un odore sgradevole sui capelli. Se stai cercando una soluzione, che non sia lavarti la testa ogni giorno, il profumo per capelli può rinfrescare le ciocche e proteggerle da esalazioni sgradevoli.

Ogni volta che i tuoi capelli hanno bisogno di un po’ di freschezza, basta spruzzare e massaggiare leggermente per infondere il profumo. E se vuoi, puoi persino trovare la fragranza che si adatti ai prodotti per capelli che utilizzi di solito.

Ma perché non usare un normale profumo? Le fragranze per capelli sono appositamente formulate per avere un odore e un’essiccazione meno intensi rispetto a quelle tradizionali. Sono pensate per offrire alla tua chioma le cure amorevoli che merita. Approfondiamo e coccoliamoci un po’.

Hair mist: le caratteristiche dei profumi per capelli

Un dettaglio che fa la differenza, questo sono gli hair mist, i profumi per capelli. Fragranze delicate che lasciano una scia profumata e non invadente a ogni tuo movimento. Semplici da utilizzare, basta vaporizzarli sui capelli dopo il lavaggio e l’asciugatura, puoi applicarli una o due volte al giorno da una distanza di 15-20 cm. Il profumo si fissa così sulla fibra capillare, rimanendo nel tempo senza perdere d’intensità.

I profumi per capelli sono comodi da portare con te, grazie al formato à porter da infilare in borsa. E puoi ravvivare e rinfrescare la tua chioma in qualsiasi momento della giornata. Ma attenzione, non pensare di poter usare i tradizionali profumi per il corpo. Meglio vedere in cosa si differenziano.

Profumi per capelliProfumi per i capelli e profumi per il corpo: quali sono le differenze?

Anche se si tratta pur sempre di profumi, gli hair mist non sono come i profumi per il corpo. Scopriamo insieme in cosa differiscono per poterli usare con consapevolezza:

  • concentrazione alcolica – la differenza fondamentale consiste proprio nella bassa concentrazione alcolica nei profumi per capelli. Questo spiega perché è meglio non spruzzarsi l’eau de parfum sulla chioma, visto che ha un contenuto di alcol superiore al 70%. Il rischio è infatti di provocare irritazioni del cuoio capelluto e danni dovuti alla fotosensibilizzazione con un indebolimento progressivo dei capelli;
  • occasioni d’uso – l’hair mist ha il vantaggio di essere universale, lo puoi utilizzare sia in ufficio che a un evento importante. A differenza dell’eau de parfum in cui l’occasione incide sulla scelta;
  • persistenza – l’eau de parfum tende a svanire con il passare delle ore, al contrario l’hair mist migliora con il trascorrere del tempo e viene ravvivato dal movimento costante della chioma. I capelli, infatti, risultano più ricettivi e porosi rispetto alla pelle. Proprio per questo si ha una minore evaporazione;
  • intensità e fragranza – il profumo spruzzato sulla pelle è soggetto al calore del corpo che lo riscalda e ne fa evaporare le molecole di alcol. Con il profumo per capelli questo non accade, poiché non subisce l’influenza della temperatura corporea.

Scegli due fragranze differenti per corpo e capelli e abbinale in modo che conservino ciascuna le proprie note e caratteristiche.

Profumo per capelli erbolarioProfumi per capelli: perché dovresti iniziare a usarli

No, non è solo un vezzo. I profumi per capelli sono in uso fin dall’antichità. Certo erano meno agevoli da indossare, ma l’obiettivo era il medesimo: prendersi cura della propria chioma.

Soprattutto con l’arrivo dell’estate, il caldo, la salsedine del mare e il sudore, i capelli risultano maggiormente stressati. Cosa c’è di meglio di nebulizzare un po’ di profumo per ravvivarne la luminosità ed essere inondati da una ventata di freschezza a ogni movimento?

Inoltre, grazie proprio alla loro composizione, gli hair mist sono più leggeri rispetto alle fragranze per la pelle e risultano quindi perfetti per la stagione estiva. Un gesto da beauty routine con numerosi benefici:

  • proteggono i capelli dalle aggressioni esterne e puoi scegliere tra profumi antisettici, purificanti o lucidanti;
  • non appiccicano i capelli, il loro effetto è evanescente;
  • donano ai tuoi capelli un effetto lucido immediato;
  • contengono sostanze nutritive che rendono i tuoi capelli più sani;
  • rinforzano anche il cuoio capelluto, infondendo vitamine e minerali;
  • puoi portarli sempre con te, in vacanza o in ufficio, puoi tenerli a portata di spruzzo;
  • puoi dire addio ai cattivi odori di fumo, cibo fritto, smog, ecc.;
  • non influiscono sullo styling, infatti non seccano né bagnano i capelli;
  • donano una sensazione di pulizia e freschezza alla cute.

Non ti resta che scegliere la fragranza che più ti piace. I profumi per capelli sono pensati per adattarsi alle tue ciocche. Le nutrono e le proteggono. Ma, soprattutto, le mantengono fresche e profumate anche dopo due o tre giorni che ti destreggi tra il lavoro, la casa e i figli.

Ora sai quanto possa essere prezioso e facilitare la tua routine mattutina. Il profumo per capelli è una risorsa di bellezza irrinunciabile se vuoi attirare l’attenzione con una scia floreale o più ricercata. Puoi abbinarlo anche al tuo eau de parfum e creare un’armonia unica e sensuale.

Sei pronta a scegliere l’hair mist capace di esprimere tutta la tua femminilità? Vivi un’esperienza di shopping unica all’interno del Centro Commerciale Mirabello di Cantù, vieni a scegliere i tuoi profumi, provali e lasciati conquistare da nuove fragranze ultra-femminili.

Come scegliere i leggings

Come scegliere i leggings: mini-guida all’acquisto

Come scegliere i migliori leggings da donna: mini-guida per un acquisto azzeccato

Come scegliere i leggingsSono un capo di abbigliamento estremamente comodo da indossare tutto l’anno. Ma come scegliere i migliori leggings da donna tra tutti i modelli disponibili? Colori, stili e caratteristiche diverse rendono il compito più difficile del previsto.

Realizzati con un tessuto elasticizzato aderente, la versatilità dei leggings li ha resi uno degli indumenti più amati. Sono ideali per le tue attività di fitness, per la quotidianità tra ufficio, commissioni e casa, per viaggiare e ovviamente per i tuoi momenti di relax. Tuttavia, prima di uscire a comprarli potresti aver bisogno di qualche consiglio per decidere quali siano quelli giusti per te.

Questa mini-guida ti aiuterà a valutare le caratteristiche più importanti e a scegliere i leggings che meglio si adattano al tuo corpo. Facciamolo.

Leggings da donna: le caratteristiche

Negli anni ‘80 e ‘90 li chiamavano fuseaux. Realizzati con colori sgargianti, erano utilizzati rigorosamente per il fitness. Ora i leggings hanno scardinato le regole della moda e sono diventati un capo irrinunciabile. Provocano divisioni nette, o li si odia o li sia ama alla follia. Ma una cosa è indiscutibile: la comodità.

Le loro caratteristiche principali sono:

  • versatilità – li puoi abbinare con tutto, miniabiti, maglie lunghe, camicie oversize, gonne e minigonne;
  • evergreen – non c’è stagione che tenga, è sempre il momento perfetto per indossare un paio di leggings;
  • occasione d’uso – dal casual all’elegante, passando per lo sportivo, ogni situazione ha i suoi leggings da esibire.

Ma scegliere i leggings perfetti per te richiede attenzione e cura di alcuni aspetti fondamentali. Vediamo quali sono.

#1 Crea gli abbinamenti giusti

Innanzitutto, non considerare i leggings come dei normali pantaloni. Sono un ibrido tra questi ultimi i e collant, per questo vanno ripensati in maniera diversa, proprio come una seconda pelle. Infatti, non lasciano nulla all’immaginazione, al contrario dei pantaloni che a seconda del taglio camuffano i difetti e valorizzano i punti di forza. Ma ciò non significa doverne fare a meno.

Basta mettere in atto qualche accorgimento e creare i giusti abbinamenti. Quindi, via libera a maglie oversize, così come ad abitini dal taglio ad “A” o a “palloncino”. In questo modo, i leggings diventano un accessorio simile alla calzamaglia, ma decisamente più glamour e accattivante.

#2 Le fantasie, meglio micro

Quando ti trovi a dover scegliere la fantasia dei tuoi leggings non farti trascinare dall’entusiasmo. Pondera attentamente le tue scelte. Così come per gli indumenti, le righe hanno pro e contro: sottili e verticali tendono a snellire e allungare la figura, al contrario quelle orizzontali sottolineano e accentuano le dimensioni, accorciando le lunghezze.

Per quanto riguarda i leggings con stampe è sempre meglio optare per le micro fantasie: oggetti troppo grandi ampliano le dimensioni.

#3 Leggings neri, la perfezione

Hai dei dubbi sulle fantasie? Vai sul sicuro con il nero. Un paio di leggings da donna neri è il must in assoluto. Stanno bene a tutte, senza distinzioni. Li puoi abbinare con qualsiasi altro vestito e sono il capo salva look per eccellenza.

L’unico consiglio? Meglio l’opaco rispetto al lucido, perché dona un effetto visivo migliore.

#4 Leggings a metà polpaccio: da evitare

Come abbiamo visto i leggings hanno un unico difetto: non perdonano le imperfezioni. A maggior ragione i leggings a metà polpaccio non fanno altro che accorciare le lunghezze. Meglio evitarli e, se proprio li hai nell’armadio, relegali all’attività fisica.

#5 Leggings e scarpe

Con i leggings sono le scarpe a fare la differenza. Perfetti da abbinare con stivali e tronchetti, ma a seconda dell’occasione puoi abbinarli anche a tacchi alti, sandali o ballerine. Una cosa è certa, più il tacco sarà alto e maggiore sarà lo slancio dato alla gamba.

#6 Tessuti all’avanguardia

L’abbiamo detto, i leggings non lasciano via di scampo, ma la tecnologia viene in nostro soccorso. Infatti, i tessuti innovativi con cui sono realizzati i leggings modellano la figura e in particolare i punti più critici. Senza dolorose costrizioni, ma anzi, apportando anche benefici alle gambe e alla circolazione. Proprio per questi motivi sono pratici e funzionali non solo per l’attività sportiva, ma anche per le attività sedentarie come le lunghe giornate in ufficio o per la tua quotidianità.

Look elegante, casual o sportivo? I leggings sono sempre la risposta giusta.

Come scegliere invece i leggings per lo sport? Se sei alla ricerca di leggings sportivi, ecco le caratteristiche a cui non dovresti rinunciare.

Come scegliere la taglia dei leggingsLeggings per palestra, come sceglierli

I leggings da donna sono la scelta migliore come indumento sportivo: agevolano i movimenti senza fastidiose costrizioni. Se hai deciso di acquistare un paio di leggings per praticare sport devi però tener conto di alcuni dettagli.

Innanzitutto, i leggings in cotone sono i più morbidi e confortevoli. Li puoi utilizzare se ti dedichi principalmente a un allenamento di tipo soft: stretching, yoga, pilates, ginnastica dolce e camminate. Sempre meglio optare per i modelli senza cuciture e a vita alta per una tenuta ottimale.

Se invece ti dedichi a un allenamento più intensivo, di tipo cardio, allora dovrai scegliere un tessuto tecnico caratterizzato da un livello di compressione maggiore che aumenti la circolazione del sangue e favorisca il recupero. Prediligi tessuti sintetici leggeri, che favoriscono la traspirazione e ti mantengano all’asciutto durante l’allenamento: spandex, poliestere o poliammide, le fibre più indicate.

Un aspetto a cui devi prestare attenzione quando scegli i tuoi leggings sportivi riguarda la trasparenza. Per evitare che durante l’allenamento si intraveda l’intimo ricordati sempre di scegliere i leggings in tessuto coprente e non trasparente. Può accadere sia con i colori chiari che scuri. Tutto dipende dal tessuto.

E infine, anche nello sport i leggings neri sono un evergreen: snelliscono e allungano la figura. Ma per chi invece ama i colori, esistono una grande varietà di modelli a stampe, bicolori e con inserti trasparenti. Insomma, c’è proprio l’imbarazzo della scelta.

Scegliere i leggings da donnaCome scegliere i migliori leggings da donna: lasciati consigliare

I leggings dovrebbero adattarsi alla perfezione, comodi come una seconda pelle. Trovare quelli ideali per te potrebbe richiedere un po’ di tempo. Ma con questa mini-guida ora dovrebbe essere più semplice capire come scegliere i migliori leggings da donna in base all’attività che devi svolgere.

E se non sai in quali negozi di abbigliamento acquistare, vieni a fare shopping nel Centro Commerciale Mirabello. Abbiamo una ampia varietà di proposte tra cui scegliere e personale preparato che saprà accoglierti e consigliarti. Trovare i tuoi leggings sarà facile. Preparati a sentirti comoda e rilassata.